Sensitivi

[Total: 2    Average: 4/5]

 

Immagine di SensitivoI sensitivi sono persone che, secondo le credenze popolari, sono in possesso di poteri extrasensoriali in grado far percepire sensazioni e presagi altrimenti inavvertibili. In altre parole i sensitivi sono persone dotate di capacità che vanno oltre ai cinque sensi (udito, tatto, gusto, vista, olfatto) ed il sesto senso, riconosciuto generalmente come l’intuito. I sensitivi sono persone che da sempre hanno stimolato l’immaginario collettivo per il loro presunto “settimo senso” che conferisce loro capacità e poteri straordinari e non comprensibili attraverso la scienza.

Esistono diversi tipi di sensitivi e ad ognuno di essi è riconosciuta una determinata caratteristica.

Il primo tipo di sensitivi è quello che sfrutta le proprie percezioni extrasensoriali al fine di prevedere il futuro. Rientrano in questa categorie le sibille, i cartomanti e gli esperti nei metodi di divinazione in grado di fornire un qualsiasi tipo di precognizione.

Una seconda categoria di sensitivi racchiude invece i chiaroveggenti, ossia persone che vantano il potere di percepire, vedere o sentire eventi anche molto lontani nello spazio o nel tempo ed inaccessibili con mezzi che non rientrino nel paranormale. In questa categoria rientrano sensitivi che hanno scritto vere e proprie pagine nella storia dell’esoterismo: basti pensare a Nostradamus e alle sue profezie, ad esempio, o allo svedese Emanuel Swedenborg.

Un’ultima categoria di sensitivi è quella costituita da coloro che sostengono di poter leggere all’interno della mente attraverso la telepatia. La telepatia è stata oggetto di vasto interesse anche in campo medico scientifico: famosi furono gli esperimenti del parapsicologo Charles T. Tart che con l’ausilio della deprivazione sensoriale tentava di dimostrare una forma di primitiva telepatia tra due soggetti ad un livello biologico più che cosciente. Altrettanto conosciuto tra i sensitivi esperti di telepatia è il metodo Ganzfeld di Charles Honorton, che sembrò dimostrare risultati incoraggianti nonostante le numerose critiche.

Tutt’oggi infatti il dibattito tra scienza e parapsicologia è molto acceso: se da un lato gli scettici contestano il fatto che non sia stato ancora possibile dimostrare attraverso il moderno metodo scientifico l’esistenza delle percezioni extrasensoriali, dall’altro lato i sensitivi sostengono che le proprie percezioni siano il frutto di poteri sovrannaturali non sempre riproducibili in laboratorio e su richiesta in un preciso luogo e momento. Questo dibattito è destinato a durare ancora per molto tempo, ma sicuramente i sensitivi rappresentano con i loro poteri uno dei misteri più affascinanti di sempre.

Gregorio R. M. – ultimo aggiornamento: 31/03/2016

[Total: 2    Average: 4/5]