Tarocchi Italiani

[Total: 3    Average: 4.7/5]

I tarocchi italiani sono un particolare mazzo di carte che tutti noi conosciamo bene, perché spesso utilizzati nei comuni giochi di carte. I tarocchi italiani si sono distinti nel corso degli anni per le figure riportate sulle carte che richiamavano da subito la tradizione italiana di un tempo.

Quando ci si riferisce ai tarocchi italiani si intende il mazzo di carte tradizionale italiano con i suoi quattro semi – bastoni, denari, coppe e spade – nel quale sono mischiate altre carte supplementari denominate trionfi. I trionfi sono ulteriori ventun carte nelle quali spiccano in genere creature animali, umane ed appartenenti alla mitologia, più il Matto. Una delle varianti più comuni ai tarocchi italiani sono le carte dei tarocchi francesi con i cuori, i fiori, le picche ed i quadri, anch’esse tramandate e di uso comune ai giorni nostri.

Inizialmente i tarocchi italiani venivano utilizzati come carte da gioco: già nel 1600-1700 era diffusa la briscola le cui regole erano simili a quelle della briscola moderna, ma dove le carte dei trionfi ed il matto avevano un valore superiore rispetto alle altre carte. I tarocchi italiani erano particolarmente diffusi a scopo ludico anche tra i ceti più nobili: ci si poteva divertire a comporre bizzarri sonetti e piccole poesie ispirati alle figure che venivano estratte dal mazzo, in una sorta di quello che potremmo considerare un freestyle dei giorni nostri!

I tarocchi italiani conobbero ben presto un interesse sempre crescente soprattutto in ambito divinatorio e mistico tanto da attirare l’attenzione di importanti cartomanti ed esoteristi storici del calibro di Etteilla e della famosa cartomante Marie Adelaide Lenormand, altrimenti nota con il nome di Mademoiselle Lenormand.

Possiamo contare diverse varianti tra i mazzi di tarocchi italiani, tuttavia tra i più importanti e riconosciuti ricordiamo quello realizzato nel 1835 da Carlo Della Rocca. Caratteristiche alcune variazioni introdotte dai tarocchi italiani: il mago viene rappresentato invece come un calzolaio, mentre la carta della Morte viene altrimenti nominata come la carta del Tredici.

I tarocchi italiani rappresentano ancora oggi un’importante tipologia di tarocchi e le figure in essi rappresentate sono ancora in grado di suggestionarci fortemente evocando un intenso senso di misticismo in chi li consulta.

Gregorio R. M. – ultimo aggiornamento: 31/03/2016

[Total: 3    Average: 4.7/5]