Tarocchi Sì o No

[Total: 6    Average: 2.7/5]

Tarocchi del Sì e del NoI tarocchi del sì o no rappresentano un metodo di divinazione particolarmente concreto, ideale per chi sia alla ricerca di una risposta secca e decisa ad una singola domanda.

Attraverso il metodo di lettura dei tarocchi del sì e del no in pratica, vengono messe da parte una serie di dettagli che verrebbero altrimenti considerati nei metodi di lettura più tradizionali, cercando di focalizzare l’interpretazione su elementi più ristretti al fine di ricevere un’unica risposta ad una domanda secca e personale, inerente la sfera affettiva, lavorativa o più genericamente il proprio futuro.

Sebbene non ci siano testimonianze evidenti che riportino storicamente l’utilizzo dei tarocchi del sì e del no come metodo di divinazione, questa forma di lettura è oggetto di un crescente interesse soprattutto in tempi recenti. Probabilmente questo successo è dettato dalla volontà di ricevere una risposta chiara e decisa senza la complessità di una lettura più approfondita e talvolta dall’esito “sibillino”.

La pratica dei tarocchi del si o del no può essere effettuata attraverso diversi mazzi di carte: generalmente vengono utilizzate le carte dei tarocchi napoletani, dei tarocchi marsigliesi e degli arcani maggiori. Esistono diversi metodi di interpretazione dei tarocchi del sì o no, alcuni sono stati tramandati verbalmente nel corso degli anni mentre altri sembrano il frutto di tradizioni ben più recenti. Uno dei sistemi per interrogare i tarocchi del sì o no consiste in un metodo di lettura abbastanza semplice, per questo molti cartomanti che si approcciano al mondo dell’esoterismo per la prima volta iniziano ad esercitarsi utilizzando questo metodo.

Colui che intende consultare i tarocchi del sì o del no procede come prima cosa ad un accurato mescolamento delle carte, e prima della lettura si pone in una posizione confortevole, avendo cura di non incrociare braccia e gambe e concentrandosi brevemente sul quesito che intende porre. La domanda dovrà essere pronunciata a voce alta per tre volte. Successivamente il consultante suddividerà il mazzo in cinque mazzetti, posti l’uno accanto all’altro. Verrà quindi rovesciata la prima carta di ogni mazzetto e dovrà essere osservata se la sua figura è al diritto oppure al rovescio: nel primo caso, la carta vuole significare un sì, nel secondo caso è da interpretarsi come un no. Si sommano i sì ed i no ed in base alla somma di questi si ottiene la risposta al proprio quesito. In alcune varianti di questo metodo di divinazione, la carta presente nel mazzetto centrale assume un punteggio doppio.

Gregorio R. M. – ultimo aggiornamento: 31/03/2016

[Total: 6    Average: 2.7/5]